Suggerimenti per vivere la Settimana Santa

7 04 2020

Quest’anno celebreremo la Pasqua restando a casa!

Come? Ponendo al centro segni, gesti e la vita di Gesù! Guardare come Gesù ha vissuto l’amore, la sofferenza, la morte ci permette di non perderci e di vivere ogni presente rivolti al bene! E la Pasqua è il momento culmine della vita di Gesù!

Alcuni suggerimenti

Giovedì Santo 9 aprile. È il giorno in cui ricordiamo l’ultima cena di Gesù, nella quale insieme al pasto, Gesù lava i piedi ai discepoli.

Possiamo mettere al centro della nostra tavola un pane spezzato, un catino con dell’acqua e un asciugamano. In questo giorno possiamo ringraziare per il dono delle relazioni, per il dono di chi ci vuole bene e di chi amiamo.

Verrà inviato un audio con i testi della messa e un commento.

Venerdì Santo 10 aprile. Al centro del venerdì Santo c’è la croce di Gesù e il racconto della sua morte.

Possiamo mettere un crocifisso al centro della tavola. E potrebbero essere celebrati tre momenti: il racconto della passione e morte del Signore; il bacio del crocifisso; una preghiera spontanea per chi soffre e per chi si sta prendendo cura di chi sta male.

Verrà inviato il testo della passione di Gesù e anche una preghiera della via crucis.

Sabato Santo 11 aprile. Questo giorno ci ricorda il silenzio dopo la morte di Gesù.

Possiamo mettere il crocifisso coperto e una candela spenta sopra a una tavola spoglia, come segni dell’assenza. In questo giorno possiamo aiutarci insieme a preparare la festa di domani: chi si dedica al cibo, chi ad abbellire la casa con fiori o disegni.

Domenica di Pasqua 12 aprile. Questo giorno è il giorno della vita che vince sulla morte perché Gesù è risorto dalla morte!

Possiamo tenere accesa una candela e spruzzare del profumo.

C’è la possibilità di partecipare alla messa alle ore 10.00, collegandosi al canale youtube delle parrocchie di Lovadina e Visnadello (https://www.youtube.com/channel/UC5QtAC1R49IvEUvDLWoUSmw).

Mi auguro che in questo giorno possiate pranzare facendo festa!

In chiesa trovate, dal giorno di Pasqua in poi, delle bottigliette con l’acqua benedetta, da prendere liberamente! La chiesa è aperta ed è accessibile, come indica una nota del ministero dell’interno, nella misura in cui si trova nel percorso per andare a lavoro o a fare la spesa!

Ciò che ho scritto sono solo suggerimenti che offrono l’occasione per vivere la fede e la sua celebrazione nella vita quotidiana, tra le mura di casa. Le nostre case, le nostre relazioni sono luoghi dell’incontro con Dio!

Vi ricordo con affetto

BUONA PASQUA!





Parrocchie di Lovadina e Visnadello – Messa Domenica delle Palme su youtube

3 04 2020

 

Domenica sarà possibile partecipare alla S. Messa

alle ore 10.00 attraverso questo indirizzo

https://www.youtube.com/channel/UC5QtAC1R49IvEUvDLWoUSmw

 





Preghiera della famiglia – Settimana Santa – Parrocchia di Lovadina

3 04 2020

Scarica la preghiera della famiglia della settimana santa

 





Domenica 29 Marzo 2020 – Preghiamo insieme!!!

28 03 2020

Un video con audio delle letture della Parola di Dio, un commento di Don Giovanni, delle invocazioni e la benedizione per vivere insieme, pur lontani, questa quinta Domenica di Quaresima.

Clicca sopra la foto e … BUON ASCOLTO e BUONA PREGHIERA!!!

 





Preghiera della famiglia – Quinta settimana di Quaresima – Parrocchia di Lovadina

25 03 2020

Scarica la preghiera della famiglia  della quinta settimana





Domenica 22 Marzo 2020 – Preghiamo insieme!!!

21 03 2020

Da questa domenica una nuova possibilità … l’ascolto delle letture e della Parola di Dio con un breve commento di Don Giovanni.

Clicca sopra la foto e … BUON ASCOLTO E BUONA PREGHIERA!!





Preghiera della famiglia – Quarta settimana di Quaresima – Parrocchia di Lovadina

20 03 2020

Scarica la preghiera della famiglia della quarta settimana





La preghiera per terza domenica di Quaresima

14 03 2020

 

Proposta di preghiera personale per i giovani

Sussidio preghiera in famiglia Terza domenica di Quaresima 2020 per famiglie con bambini

Sussidio preghiera personale Terza domenica di Quaresima 2020 per gli adulti





Preghiera della famiglia – Terza settimana di Quaresima – Parrocchia di Lovadina

12 03 2020

Scarica la preghiera della famiglia della terza settimana di Quaresima

 





Le disposizioni del Vescovo fino al 3 aprile, in comunione con i Vescovi del Nordest

12 03 2020

A seguito di quanto stabilito con Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri dell’8 marzo 2020 (di seguito “Decreto”), fino alle ore 24.00 di venerdì 3 aprile 2020, in comunione con i Vescovi della Conferenza Episcopale Triveneto, per la Diocesi di Treviso dispongo quanto segue:
1. Si eviti sempre ogni assembramento di persone, e si rispetti sempre il criterio di garantire non meno di un metro di distanza fra le persone, ai sensi dell’Allegato 1 lettera d) del Decreto;
2. Essendo sospese tutte le celebrazioni religiose aperte al pubblico, in chiese, oratori e all’aperto (S. Messe, feriali e festive; sacramenti, inclusi battesimi, prime comunioni e cresime; sacramentali, liturgie e pie devozioni, quali la Via Crucis e quant’altro), comprese quelle funebri:
a) nell’impossibilità di adempiere al precetto festivo, ai sensi del can. 1248 § 2, i fedeli dedichino un tempo conveniente all’ascolto della Parola di Dio, alla preghiera e alla carità; possono essere d’aiuto anche le celebrazioni trasmesse tramite radio, televisione e “in streaming”, nonché i sussidi offerti dalla Diocesi;
b) nell’impossibilità di ogni celebrazione esequiale, è consentita la sola benedizione della salma, in occasione della sepoltura o prima della cremazione, rispettando le condizioni di cui al n. 1;
c) i battesimi (celebrati solo nella forma individuale) e i matrimoni sono consentiti a porte chiuse, presenti i soli padrini/testimoni e i familiari stretti, rispettando le condizioni di cui al n. 1;
d) il sacramento della penitenza può essere celebrato nella sola forma del “Rito per la riconciliazione dei singoli penitenti”, rispettando le condizioni di cui al n. 1;
3. Si possono tenere aperti i luoghi di culto, senza organizzarvi alcun tipo di celebrazione religiosa e a condizione di adottare misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone, tenuto conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi, e tali da garantire la possibilità di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro di cui al n. 1; si mantengano senza acqua benedetta le acquasantiere e si garantisca una pulizia adeguata degli ambienti (in particolare banchi e sedie);
4. Sono sospesi gli incontri del catechismo nonché le attività formative e ludiche di patronati e oratori, incluse le uscite, i ritiri e quant’altro; si tengano chiusi tutti gli spazi (compresi i campi da gioco);
5. Per le attività delle società e associazioni sportive e per i bar ci si attenga esattamente a quanto stabilito dal Decreto (si vedano, in particolare, l’art. 1.1 lettere d, g n, o);
6. Sono sospese feste, sagre parrocchiali, concerti, serate culturali, rappresentazioni teatrali, proiezioni cinematografiche e quant’altro;
7. Le lezioni degli istituti ecclesiastici sono sospese;
8. Sono chiusi i musei, le biblioteche, gli archivi, istituti e luoghi di spiritualità e di cultura;
9. Gli appuntamenti legati al Cammino sinodale sono rinviati;
10. Si sospenda la visita per la benedizione annuale delle famiglie; rimane invece possibile visitare i malati gravi per offrire loro conforto spirituale e, se del caso, l’unzione degli infermi e il viatico;
11. Le attività caritative possono continuare solo alle seguenti condizioni:
a) i centri d’ascolto e gli altri servizi di Caritas diocesane e parrocchiali e realtà affini: garantendo le condizioni stabilite al n. 1;
b) le mense dei poveri: garantendo le condizioni di cui al n. 1, altrimenti distribuendo cestini con i pasti che non potranno però essere consumati all’interno delle strutture;
c) nei dormitori: garantendo le condizioni di cui al n. 1, altrimenti attraverso un presidio sanitario garantito dalla competente autorità pubblica;
12. Nel periodo indicato la Curia diocesana (piazza Duomo e Casa Toniolo) rimarrà chiusa al pubblico, tuttavia sarà possibile accedere agli uffici solo previo appuntamento; vi sono sospese le presenze dei volontari;
13. Sono sospese tutte le attività formative e gli incontri pubblici promossi dai diversi uffici diocesani.

Confido nel senso di responsabilità e di carità pastorale di tutti coloro che sono chiamati a rispettare e a far rispettare queste disposizioni. Vi invito a vivere questo momento con fede sempre rinnovata e con senso civico. Ci affidiamo all’intercessione della Vergine Maria e dei nostri Santi patroni diocesani, affinché si alimentino in noi e tra noi la fede, la speranza e la carità e perché vengano sostenuti gli sforzi di quanti operano nell’interesse del bene comune e nella cura degli ammalati e dei più fragili.

Treviso, 9 marzo 2020
✠ Michele Tomasi