AGATA GUARDA …

19 02 2013

 

Sabato 23 alle 20.45 presso la casa della dottrina spettacolo teatrale per famiglie :

locandine bis LOVADINA

di Roberto Robertino

l’incasso della serata sarà interamente devoluto alla parrocchia per le attività giovanili

Riportiamo la recensione dello spettacolo scritta dalla protagonista, ovvero Agata: 

In questa nostra società, dove l’effimero sembra avere il sopravvento su ogni cosa e il sentimento sincero e profondo definitivamente immolato sull’altare dell’egoismo e del mero piacere edonistico, la giovane Agata muove, come novella Alighieri, i primi passi alla ricerca dell’Amore perduto, o meglio, mai conosciuto.

Come il poeta si addentrerà in un lungo viaggio attraverso i diversi gironi di questo “pianeta misterioso” imparando a conoscerne le diverse sfumature, interpretazioni e significati.

Questo enorme vuoto s’intuisce immediatamente, già dalle prime battute del prologo tra i due giardinieri, entrambi sordi ai rispettivi richiami, e ciechi al punto da non riconoscere Cupido, mitologico messaggero d’amore, sceso appunto sulla Terra, per riprendere il filo di una narrazione oramai interrotta da troppo tempo.

Allo stesso modo non saranno neppure curiosi  nell’identificare l’oggetto delle ossessive ricerche di una strana ragazzina che puntualmente incrocerà i loro destini e che, alla fine, si rivelerà soggetto risolutore..

La famiglia, come prima tappa di questo magico e misterioso tour: un confronto in parte istruttivo (quando la madre di Agata, donna di umili origini, ma vissuta ed esperta, contesterà ad Agata gli attuali mezzi tecnologici d’approccio e le illustrerà le differenti tipologie del genere maschile) in parte conflittuale, nel riscoprire poi, dopo anni di “sano” matrimonio con un partner debole e sottomesso, le disillusioni della stessa.

Nel secondo atto anche l’altra famiglia, quella del nostro Lui, seppur in un’altra sfera sociale, presenterà numerose analogie, proprio a rilevare l’assoluta uguaglianza presente in questo sentimento.

Lucrezia e Luigi, genitori di Paolo, degni rappresentanti della classe borghese e più agiata, si sono persi, travolti dalla noia e dalla pigrizia  scaturita dal benessere che ha scandito il loro matrimonio.

Quotidianità che, però, non ha soffocato definitivamente il vero bisogno di Lucrezia (donna, e come tale più sensibile a questa necessità) di continuare ad amare illimitatamente, come un vero e proprio effetto placebo…. il cane Filippo.

Il primo incontro, il colpo di fulmine tra i nostri due eroi, Agata e Paolo, avverrà, non a caso, in uno studio di psicanalisi, proprio nel luogo dove, per antonomasia, come infiniti puzzle, sono smontati e ricostruiti  i “sentimenti” umani.

Ma da questo primo incontro, prima di spiccare definitivamente il volo, questo novello amore dovrà ancora confrontarsi con i nostri luoghi comuni, le nostre bassezze, limiti e ipocrisie.

Come in un musical il terzo atto affronta appunto questo giudizio; inseriti in una bilancia dall’instabile ma seppur minimo equilibrio, Agata, come donna e Paolo, come uomo, dovranno confrontarsi con i loro pari, completamente ignari delle innumerevoli insidie che li circondano.

A conclusione, un misero slogan pubblicitario “Il diamante e nessun altro al mondo è il vero amico delle ragazze” sarà volutamente affidato a un’improponibile material girl Marylin (fra l’altro la vera Monroe fu proprio vittima di questo).

Nel quarto e ultimo atto nuovo confronto e verifica con regole religiose e sociali, rappresentate da due suore, apparentemente incompatibili tra loro ma in realtà perfetto yin e yiang l’una dell’altra.

Resa dei conti con risoluzione dell’ “oggetto misterioso” cercato affannosamente dalla strana ragazzina e forse….. dall’intera umanità anche se……(come rivela la battuta finale) per coglierne al volo  la vera essenza, alle volte è consigliabile eliminare qualche “schema predefinito” di troppo.

Carlotta Vigna


Azioni

Informazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: